Login  Indietro  Stampa  
  Home PageEsercitazioniAttiDiritto civileRicorso
Ricorso per denuncia di nuova opera
Documento originale
 
Documenti associati
nessuno
 
Associato da
 
 
 |  |  |  |  | 
 |  | 
 | 
 | 

Denuncia di nuova opera

Denuncia di nuova opera.

Traccia

Il sig. Tizio ed il sig. Caio sono buoni amici da molti anni. La lunga amicizia li ha spinti ad acquistare due appartamenti nel medesimo stabile sito in Piazza dei Fiori, 123, in Roma dove vivono oramai da diverso tempo. In data 1.1.2007 il sig. Caio inizia dei lavori di ristrutturazione dell’appartamento ed in particolare decide di costruire una veranda, che suo malgrado, costituisce elemento di disturbo per il caro amico, e vicino di casa, Tizio. La veranda, infatti, priva il sig. Tizio del bel panorama sulla Piazza dei Fiori, e gli impedisce di passare quei bei momenti di relax che si concedeva prima della costruzione del menzionato manufatto da parte di Caio. Sicché il sig. Tizio al fine di fermare i lavori in corso diffida l’amico Caio a non proseguire le opere con raccomandate del 2.2.2007 e 3.3.2007 ricevute rispettivamente il 6.2.2007 ed 7.2007 e rimaste purtroppo senza  riscontro. Constato che il sig. Caio non ha alcuna intenzione di ripristinare lo status quo ante essendo disposto anche a rinunciare alla più che decennale amicizia, il sig. Tizio decide di rivolgersi ad un avvocato di fiducia per tutelare i propri interessi. Assunte le vesti del legale di tizio si rediga l’atto più opportuno per inibire la prosecuzione dei lavori a Caio.

 

 

Svolgimento:

 

 

TRIBUNALE  DI ROMA

RICORSO PER DENUNCIA DI NUOVA OPERA

PER

Il sig. Tizio nato a Roma il…ed residente ivi alla Piazza dei Fiori 123, C.F….rappresentato e difeso dall’avv. Teo Tei, del foro di Roma, presso il quale è elettivamente domiciliato alla Via del Corso 20, giusta mandato a margine del presente

PREMESSO

Che l’istante è proprietario dell’appartamento sito in Roma alla Piazza dei Fiori 123, piano terzo interno 3;

che il sig. Caio…nato a Roma il… C.F. ed ivi residente alla Piazza dei Fiore 123, è anch’egli proprietario di un appartamento sul medesimo piano di quello del ricorrente;

che il sig. Caio ha intrapreso la costruzione di una veranda in data 1.1.2007, nonostante il sig. Tizio si fosse opposto alla costruzione della summenzionata nuova opera con raccomandate spedite il 2.2.2007 e 3.3.2007 ricevute rispettivamente il 6.2.2007 ed 7.2007 e rimaste prive di riscontro;

che la realizzazione del detto manufatto priva l’istante della vista panoramica con grave danno economico ed esistenziale derivante dall’inevitabile deprezzamento di valore dell’appartamento e dall’impossibilità di godere il piacevole panorama sulla città romana che sin d’ora si quantifica in €….

Tanto premesso il ricorrente, come in epigrafe rappresentato, difeso e domiciliato

CHIEDE

IN VIA PRINCIPALE:

- che il giudice adito, ai sensi degli artt. 1171 c.c., 688 e 669 bis e ss. C.p.c., voglia disporre, con decreto inaudita altera parte, al sig. Caio nato a Roma il… C.F. e residente alla Piazza dei Fiori, 123, l’immediata sospensione delle opere in corso, fissando termine per la instaurazione del contraddittorio e confermando, all’esito, la già disposta sospensione;

- che il giudice adito, ove ritenuto di non provvedere con decreto inaudita altera parte, voglia fissare termine per la notifica del presente ricorso, ammissibile e fondato, in uno a pedissequo decreto di fissazione di udienza e per l’effetto disporre l’immediata sospensione delle opere in corso;

IN VIA SUBORDINATA:

- che il giudice adito voglia subordinare la prosecuzione delle opere oggetto della presente denuncia previa prestazione di idonea garanzia che tenga conto dei costi di demolizione o riduzione dell’opera e dei danni che l’esponente avrà nel frattempo a subire dalla prosecuzione dei lavori secondo modi e forme ritenute di giustizia.

Si producono i documenti come da indice allegato.

Roma 1.11.2007                                                                            avv. Teo Tei.

 

(di Luigi Cameriero)

 

Back to top